fbpx

Patente nautica oltre 12 miglia

Programma ministeriale corso patente nautica oltre le 12 miglia

Unità da diporto a motore, a vela con o senza motore ausiliario e motovelieri, per la navigazione senza alcun limite dalla costa
(All. E al D.P.R. 9 ott. 1997, n. 431)

 Prova Teorica

a) Elementi di teoria della nave, limitatamente alle strutture principali dello scafo;
b) Teoria della vela (solo per l’abilitazione alla navigazione a vela);
c) Attrezzatura e manovra delle unità a vela (solo per l’abilitazione alla navigazione a vela); L’esame teorico di cui alla precedenti lett. b) e c) è svolto contemporanea_ mente alla prova pratica.
d) Tipi di elica e di timone e loro effetti.
e) Cenni sul galleggiamento e sulla stabilità. – Centri di spinta e di gravità delle unità da diporto.

 

a) Funzionamento dei motori a scoppio e diesel;
b) Irregolarità e piccole avarie che possono verificarsi durante il loro funzionamento e il modo di rimediarvi;
c) Calcolo dell’autonomia in relazione alla potenza del motore ed alla quantità residua di carburante.

FTA_1451

22

a)Regolamento di sicurezza con particolare riferimento a:

  1. tipo di visite e loro periodicità;
  2. mezzi di salvataggio e dotazioni di sicurezza, in relazione alla distanza dalla costa;
  3. prevenzione incendi ed esplosioni – Conoscenza dei sistemi antincendio;

b)Provvedimenti da adottare in caso di sinistro marittimo (incendio – falla – collisione – incagliouomo in mare);
c)Provvedimenti per la salvezza delle persone a bordo in caso di sinistro marittimo e di abbandono di nave;
d) Precauzioni da adottare in caso di navigazione con tempo cattivo;
e)assistenza e soccorso – Cassetta medicinale di pronto soccorso – Segnali di salvataggio e loro significato;

a) Regolamento per evitare gli abbordi in mare e norme di circolazione nelle acque interne;
b) Precauzioni in prossimità della costa o di specchi acquei dove si svolgono altre attività nautiche (nuoto –
sci nautico – pesca subacquea, ecc.);

a) Cenni sulla meteorologia in generale – atmosfera: pressione, temperatura, umidità e strumenti di
misurazione – Venti – Correnti – Lettura della carta del tempo;
b) Bollettini meteorologici per la navigazione marittima – Previsioni meteorologiche locali;

a) Coordinate geografiche: differenza di latitudine e di longitudine – latitudini crescenti;
b) Orientamento e rosa dei venti;
c) Elementi di magnetismo terrestre e navale;
d) Bussole magnetiche: compensazione e tabella delle deviazioni residue;
e) Prora – Rotta – Correzione e conversione – Effetto del vento e della corrente;
f) Concetto di ortodromia e lossodromia.
g) Cenni di astronomia: riconoscimento della stella polare – Cenni sulla misurazione dell’altezza degli astri e
degli angoli con l’uso del sestante e con l’impiego delle effemeridi nautiche;
(1) La circolare n. 264425 del 28.4.1998 della D.G. Naviglio reca chiarimenti in ordine ai “cenni di astronomia”.
h) Navigazione stimata: tempo – spazio – velocità.
i) Navigazione costiera: risoluzione dei relativi problemi anche in presenza di vento e corrente;
m) Cenni sugli apparecchi radioelettrici di bordo e loro impiego;
n) Radionavigazione – Sistemi di navigazione iperbolica e satellitare;
o) Fusi orari: calcolo dell’ora locale;
p) Carte nautiche , varie rappresentazioni e impiego – Pubblicazioni nautiche;
r) Comunicazioni radiotelefoniche e relative procedure.

31

La prova teorica deve essere completata da una prova di carteggio e di calcolo sulla navigazione